L’identità di un territorio, la sua anima, le sue eccellenze. E’ questo che racconta It’s Tuscany la piattaforma di marketing…

L’identità di un territorio, la sua anima, le sue eccellenze. E’ questo che racconta It’s Tuscany la piattaforma di marketing territoriale, messa in campo nel 2018, per promuovere e brandizzare la Toscana a livello regionale. Una piattaforma che unisce l’amore per questa terra, ricca di cultura, tradizioni e sapori, alle funzionalità dell’e-commerce e dell’online booking. Il sito ci presenta la Toscana a 360 gradi, le tipicità di ogni singolo territorio che ne fa parte, il sapere artigiano. E non ultime le sue tradizioni enogastronomiche.

Una piattaforma per promuovere il brand Toscana

Tutto a portata di clic. In qualsiasi luogo vi troviate potrete acquistare i prodotti tipici made in Toscana. Volete scegliere un ristorante che soddisfi i palati più esigenti? Su It’s Tuscany si può. Così come è possibile organizzare la vacanza ideale e vivere al meglio questa terra in ogni suo singolo aspetto.

La piattaforma It’s Tuscany permette alle aziende del territorio di fare rete. Ma anche di raccontarsi grazie ai propri prodotti, che sono il biglietto da visita di questa regione. Entrando a far parte di questo Network di eccellenze, le aziende stesse possono valorizzare  e promuovere nel mondo il prestigio del made in Toscana.

Il progetto ruota intorno alla Toscana e alla sua identità più autentica. Il portale è dedicato alla bellezza dei territori, a luoghi, tradizioni e sapori. Senza tralasciare le news e gli eventi. Un servizio unico per la Toscana. Ma anche uno strumento prezioso per valorizzare il territorio, l’accoglienza e l’ospitalità.

E’ possibile acquistare direttamente dalle aziende locali i prodotti tipici più celebri della Toscana.
Dai vini tipici come Chianti, Brunello o Morellino, alle prelibatezze più tradizionali (dolci, sughi, salumi, olio, etc.), fino ad accessori, cosmetici, prodotti di pelletteria o del miglior artigianato artistico locale.

Marketing territoriale il caso di It's Tuscany

Marketing territoriale: un’opportunità anche per Hotel e Ristoranti

It’s Tuscany così come altre piattaforme di marketing territoriale non sono più sinonimo soltanto di prodotti tipici del territorio. Ma contengono ampie sezioni dedicate a ristoranti, alberghi ed agriturismi.
Non stiamo parlando del classico sito turistico dove prenotare la propria vacanza. Ma di veri e propri progetti ad ampio raggio in cui le realtà territoriali fanno rete. Offrendo la possibilità a chi viaggia, di vivere e fare esperienze sul territorio attraverso le sue strutture ricettive e ristorative di alta qualità. Le aziende diventano così vere e proprie ambasciatrici del brand Regione.

Il Trentino, un altro esempio virtuoso

E’ possibile, anzi forse doveroso, replicare il modello It’s Tuscany in altre regioni. Un ulteriore esempio virtuoso di marketing territoriale (ma ce ne sono diversi) è quello del Trentino Alto Adige. Innovazione e tradizione sono le parole chiave attorno cui ruota il marketing territoriale di questa regione.

L’identità di un territorio passa anche attraverso la valorizzazione dei prodotti locali caratterizzati dal marchio di qualità. E’ così che è nata la nuova campagna di comunicazione dei prodotti di eccellenza del Trentino, che si possono fregiare del marchio “Qualità Trentino”. Testimonial d’eccezione della campagna, in corso fino a gennaio 2019,  sette giovani campioni sportivi trentini.

Il marchio Qualità Trentino (MQT) ha principalmente il compito di comunicare e identificare la qualità dei prodotti agroalimentari territoriali secondo criteri oggettivi e selettivi. Ma anche, di specificare l’origine degli stessi nel rispetto dei valori del Marchio Territoriale Trentino. Un marchio che rappresenta l’intero sistema “Trentino”, fatto di persone, aziende, comunità locali, patrimoni territoriali ed ambientali, tradizione e storia.

Perché ispirarsi a It’s Tuscany per un marketing territoriale di successo

Il marketing territoriale è un passaggio obbligato per promuovere efficacemente il territorio e attrarre un numero sempre maggiore di turisti.
Perché It’s Tuscany è un esempio da imitare? In primis perché è incentrato sul turismo esperienziale. Il nuovo turismo, infatti, è fortemente legato al territorio, alle sue tradizioni e alle sue tipicità. Il viaggiatore non è più un semplice visitatore, ma può e vuole immergersi nella Toscana più autentica per viverla in ogni suo aspetto.

E’ fondamentale per un territorio imparare ad esprimere la propria peculiarità evitando di farlo però in modo artificiale o forzatamente folkloristico. Parola d’ordine, valorizzare un luogo per quello che è e rappresenta e per quello che può offrire

It’s Tuscany è un esempio  da imitare anche perché pone l’accento sull’unicità che caratterizza il territorio stesso. E sulle esperienze che solo questo territorio ti può regalare.

Infine è un progetto di pregio in quanto mette in rete le diverse risorse del territorio. Il tutto a servizio della promozione, in toto, della Toscana, dei suoi prodotti e delle sue tipicità. Non una piattaforma con un mero elenco di aziende, hotel o ristoranti, ma un vero e proprio racconto della Toscana, della sua identità, della sua storia, delle sue peculiarità.

L’importanza di una pianificazione turistica a livello nazionale

L’importanza del marketing territoriale sottolinea a sua volta la necessità di una pianificazione turistica a livello nazionale. Con lo scopo di valorizzare al meglio lo straordinario patrimonio storico, culturale, artistico, paesaggistico del nostro paese.
Grazie ad un processo di partecipazione avviato per la prima volta in Italia dal Ministero dei Beni e delle Attività culturali e del Turismo attraverso la Direzione Generale Turismo, il Piano strategico 2017 – 2022 elabora un patrimonio di idee e proposte.
Quattro sono gli obiettivi generali del piano fino al 2022:

  • Innovare, specializzare e integrare l’offerta nazionale
  • Accrescere la competitività
  • Sviluppare un marketing efficace e innovativo
  • Realizzare una governance efficiente e partecipata nel processo di elaborazione e definizione del Piano delle politiche turistiche.

Insomma soltanto mettendo in rete le potenzialità territoriali è possibile raggiungere un obiettivo comune e dotare di una visione unitaria l’Italia del Turismo e della cultura. L’intento è quello di creare un sistema organizzato  che possa migliorare  la competitività turistica del nostro paese. Le Amministrazioni competenti centrali  e regionali e tutti gli operatori del turismo devono contribuire attraverso una pluralità di strumenti di condivisione, sia di confronto diretto sia di comunicazione attraverso strumenti digitali.

In fondo dietro ad un marketing territoriale (a ad una pianificazione turistica nazionale) di successo c’è un concetto semplice ovvero far vivere a chi viaggia un’esperienza unica che non potrà vivere in nessun altro luogo.