Hai notato che, con l’arrivo della bella stagione, l’open rate delle tue newsletter cala a picco? Non preoccuparti, è piuttosto…

Hai notato che, con l’arrivo della bella stagione, l’open rate delle tue newsletter cala a picco? Non preoccuparti, è piuttosto comune. Oggi affronteremo insieme alcune soluzioni per scongiurare queste odiose curve negative.

Punto zero: l’analisi

Come fai a sapere che le tue newsletter stanno andando maluccio, se non tieni d’occhio i risultati? Monitorare costantemente i report delle comunicazioni è il solo modo per raddrizzare il tiro e fare sempre meglio.

Per sapere cosa e come migliorare, dai un’occhiata ai miei precedenti articoli:

In ogni caso, la frequenza d’invio non deve per forza rimanere la stessa anche in estate. È bene adattare il lasso temporale tra una mail e l’altra studiando le abitudini dell’audience. La tua strategia deve seguire questi trend: se vedi che in estate proprio non ne vuole sapere di te, non martellare il tuo database. Se vuoi evitare disiscrizioni, analizza, analizza, analizza.

La strategia estiva per aumentare l’open rate

Passiamo alle mosse da implementare subito per migliorare le performance. Ricorda che agire tempestivamente è essenziale per non rendere vani i tuoi sforzi.

1. Pensa e pianifica

Organizzati per tempo. Il marketing non è un gioco da fare a tempo perso.

Pianificare le campagne in largo anticipo, programmando invii anche nel periodo di un’eventuale chiusura, ti eviterà una mole di lavoro last-second (che viene anche male!), infatti garantisce uno standard qualitativo costante per le tue comunicazioni e minimizza la possibilità di intoppi o refusi.

Quasi tutte le piattaforme di email marketing hanno un sistema di Marketing Automation, che ti permette di:

  • Calendarizzare le campagne con precisione e puntualità
  • Generare delle risposte ad ogni invio e proseguire o interrompere automaticamente il flusso di comunicazione in base al comportamento e alle preferenze di ogni utente

Una manna dal cielo per chi vuole aumentare l’open rate estivo.

3. Sii flessibile

Gli utenti premiano i brand capaci di stupirli e di adattarsi alle loro esigenze.

Innanzitutto presta attenzione al “fattore dispositivo”. Per aumentare l’open rate è essenziale adattare tutti i contenuti alo smartphone: oggetto, layout, call to action, e così via.

Estate: come aumentare l'open rate delle tue campagne E-mail

La stagione estiva chiede leggerezza, colore e allegria anche nelle comunicazioni via mail, per cui cerca di declinare i tuoi contenuti in modo che siano fruibili anche sotto l’ombrellone. Via libera a emoji, contenuti interattivi o animati, video.

Anche gli SMS forniscono un valido alleato al canale email in estate: se la mail ha quale calo (2% dei click sui contenuti), il 97% degli SMS viene aperto entro i primi 3 minuti dalla ricezione e il click rate sui link è del 30% (fonte Voodoo).

Insomma,

il periodo estivo può risultare quasi deprimente per chi non sa adattarsi all’esigenza di leggerezza della propria audience.

Per aumentare l’open rate e mantenere alto anche il buonumore, segui questi consigli e vedrai!