Il 2018 è stato l’anno del Kombucha una bevanda fermentata a base di the, originaria della Cina e considerata un…

Il 2018 è stato l’anno del Kombucha una bevanda fermentata a base di the, originaria della Cina e considerata un elisir di lunga vita. Insieme al Kombucha è stato l’anno degli analcolici. Così come la cucina sudamericana, dal Messico al Brasile è tornata protagonista sulle nostre tavole.

Ma cosa caratterizzerà il 2019 in tema di food? Cosa metteremo nel nostro carrello della spesa? In primis, non mancheranno i super food ovvero i cibi dalle elevate proprietà nutritive. Quest’anno spopoleranno, tra gli altri,  le alghe alimentari e la moringa, una pianta ricca di vitamina C. I semi di anguria e di canapa, ma anche manioca,curcuma e pistacchio. Così come kefir e crauti. Mentre il sapore che privilegeremo sarà aspro. Ma vediamo in dettaglio, 6 food trends da non trascurare.

1) Kefir

Se il 2018 è stato l’anno del Kombucha il 2019 vedrà un’escalation più in generale di tutte le bevande fermentate. Appurata l’importanza dei batteri per la salute intestinale dell’uomo questo tipo di bevanda sta vivendo il suo momento clou. E chi vuole sposare in toto questa filosofia potrà provare il Kombucha di chicchi di caffè al Little Duck Picklery di Londra. Di pari passo con la diffusione di bevande fermentate prosegue anche il trend del “no alcool”. Dalle birre artigianali ai cocktail, l’alcool è sempre più bandito dalle ricette,viene utilizzato solo in piccole quantità.

2) Cucina fusion dal Pacifico

L’area del Pacifico è destinata a diventare la principale fonte di ispirazione per i cibi che approderanno sulle nostre tavole. Un mix di estro fusion dove trovano spazio in un unico piatto le influenze francesi, gli ingredienti vietnamiti e tailandesi.

3) Tecnologia a tavola

Dalle app che suggeriscono una dieta bilanciata per chi vuole seguire un regime alimentare sano senza rinunciare al gusto. Fino ai droni utilizzati nei delivery e nel servizio ristorante. Sono questi i trend tecnologici che imperverseranno nel 2019 e non solo. I ristoranti integreranno sempre di più le soluzioni tecnologiche alla loro attività.

 

food trends - Kefir
Kefir, la bevanda fermentata

4) Fake meat

Un’ulteriore tendenza che riguarda il mondo della ristorazione, ma anche le abitudini di un numero sempre più elevato di persone, è quella dei regimi alimentari basati esclusivamente sui vegetali. Un trend che si sposerà con una strategia “zero rifiuti” a favore di una maggiore sostenibilità.

In quest’ottica riscuoteranno sempre più successo i ristoranti salutari che promuovono una cucina sana. Anche perché si fa strada nel consumatore una maggiore consapevolezza: è importante conoscere ciò che si mangia, la provenienza del cibo che arriva sulle nostre tavole, cosa contiene e come è stato realizzato.

La carne surrogata si prepara ad invadere il mercato mirando a conquistare anche il palato degli onnivori. Un esempio? La catena WellDone a Bologna ha deciso di introdurre la carne surrogata nella grande distribuzione nello specifico nei supermercati Esselunga.

5) Sea snack

Quest’anno, l’ispirazione per lo spuntino di metà giornata arriverà dal mare in perfetta sintonia con i principali food trends che strizzano l’occhio alla sostenibilità. Via libera quindi ai cibi ricchi di alghe. Il prodotto di punta per il 2019? Si chiama Kelp Jerky ed è uno snack ad alto contenuto di proteine. Nell’aspetto assomiglia alla carne secca, è interamente vegano e le alghe da cui è composto sono raccolte localmente.

6) Mangiare dove si acquista

E’ una tendenza in forte crescita quella di acquistare il cibo e consumarlo sul posto. Ecco perché stanno diventando sempre più protagonisti gli spazi ibridi dalle macellerie-bistrot come Hill & Szrock di Londra, agli spazi che mixano gastronomia con bar e ristoranti, come per esempio Eataly.