Format, prodotti, marketing, direi che il mercato è oltre saturazione e inventare qualcosa di nuovo è una rarità. Ogni format…

Format, prodotti, marketing, direi che il mercato è oltre saturazione e inventare qualcosa di nuovo è una rarità. Ogni format di Ristorazione che si rivolge al mercato punta ad essere Unico e Irripetibile, ma come si può fare?

La ricetta segreta è il Servizio, questa bella addormentata nel bosco per anni dimenticata e bistrattata da tutti ora è tornata di moda e molto attuale: Suggestive Selling, Story Telling, Relationship, Human research, Coaching. Fighi tutti questi paroloni in Inglese, ma di base si tratta di creare un servizio di ristorazione vincente, di gestire il cliente, di farlo sentire un ospite in casa propria, di intercettare e capire in anticipo il suo bisogno e di soddisfarlo per fare in modo che torni e torni e parli bene della sua esperienza. E’ tutto qui, questo è il segreto per un format di successo, tutto il resto va bene ma rimane contorno se non c’è il cuore.

5 dritte per un servizio di ristorazione vincente

Ma vediamo quali sono i 5 accorgimenti da tenere a mente per un servizio di ristorazione vincente e sempre all’altezza:

  1. Capire immediatamente chi hai di fronte: fa parte del tuo lavoro intercettare i deboli segnali che un ospite ti invia, evita invadenza ed eccesso di simpatia a tutti i costi, ognuno ha un posto nel mondo e un ruolo, cerca di capire qual è il tuo.
  2. La forma è anche sostanza: viviamo in un’epoca dove tutto è sdoganato, c’è chi gira nudo in inverno ed è di moda, chi porta i capelli colorati e fa trend… il servizio di ristorazione vincente però ha delle regole molto precise che lo rendono tale. Rispettale e adattale al tuo format.
  3. Dimensionare risorse umane, tecniche di servizio, relazione con il cliente in base al format del tuo locale, del target al quale stai puntando, del prezzo medio per coperto, eccedere da una parte o dall’altra rischia di non farti percepire dal mercato come vorresti e portarti verso il fallimento.
  4. L’esempio è la più alta forma di insegnamento, lo ha detto quello che io considero il vero Re del Servizio e dell’innovazione, Gualtiero Marchesi, con il quale ho avuto l’onore di lavorare e oggi lo ritrovo come Rettore nel corso dove sono docente in Alma. Dai tu l’esempio se sei operativo nel tuo locale oppure crea degli standard, fotografici, video, forma le tue risorse perché siano il prolungamento di te stesso, è questo che fa un imprenditore.
  5. Sii onesto con te stesso: prima di pretendere dal tuo staff, prima di giudicare i clienti lamentando che non sono mai quelli giusti, pensa a dove sei in questo momento con la tua azienda. Fai un swot analisi, analizza le tue debolezze e compensale valorizzando al massimo le tue eccellenze, i tuoi punti di forza ed espandi attraverso la cura del servizio la tua marca, il tuo posizionamento sul mercato (quello che noi Marketer chiamiamo Brand Awarness). Le migliori recensioni cominciano dal momento in cui il cliente che diventerà ospite prenota, proseguono quando arriva sull’ingresso e viene accolto e si concretizzano durante l’esperienza che farà nel tuo locale.

Ci sono alcuni locali che hanno fatto del servizio la loro bandiera, Pipero al Rex Roma, il proprietario Alessandro Pipero è anche fondatore di un interessante movimento, “Noi di Sala”. Prodotto e atmosfera sono fantastici nel suo locale ma il servizio fa la vera differenza.

Suvretta House St Moritz, uno degli hotel dove ancora c’è un grande servizio di sala, un’accoglienza e una cura del cliente maniacale. Claudio Molinari, uomo d’altri tempi, ha guidato per 30 anni la sala e oggi il suo successore che ne è cresciuto al fianco porta avanti questa importante attività.

Ma senza necessariamente parlare di locali tristellati e Hotel cinque stelle, basta entrare in un bar, guardare l’operatore e capire attraverso il suo sorriso se ha chiaro cosa significa Servizio al cliente. Provate per credere.

GP.STUDIOS - Organizzare la ristorazione

Vuoi approfondire questo argomento? Partecipa al nostro corso il prossimo ottobre, puoi iscriverti già da ora scrivendo a commerciale@gpstudios.it