Il successo di un ristorante comincia proprio dalla sua cucina. Un luogo di lavoro efficiente e la messa in atto…

Il successo di un ristorante comincia proprio dalla sua cucina. Un luogo di lavoro efficiente e la messa in atto di procedure standardizzate sono l’ABC per il buon funzionamento di un’impresa ristorativa.

Esistono specifiche normative da seguire circa la sicurezza e l’igiene degli ambienti in base alle prescrizioni delle Asl e delle amministrazioni locali. Dopo aver seguito accuratamente tutte le norme, è fondamentale organizzare e gestire al meglio gli spazi.

Perché è importante che la cucina sia funzionale

Una cucina progettata senza tenere conto delle esigenze del ristorante e dello staff può essere causa di problemi nel servizio, di inefficienze. E non ultimo può essere fonte di insoddisfazione per il personale del ristorante.

Un’organizzazione efficace della cucina influisce sulla qualità del lavoro e consente una distribuzione funzionale e pratica del tipo di servizio richiesto. Garantisce, inoltre, una corretta comunicazione con la sala e prevede un accesso rapido al magazzino e alla dispensa, che dovranno essere proporzionati alla cucina. Non ultimo permette un facile accesso all’area di carico e scarico merci.

Inutile precisare che qualunque cucina professionale dovrebbe essere sempre allestita e organizzata in un locale abbastanza spazioso da consentire al personale di muoversi liberamente. Mentre gli spazi dovranno essere strutturati in modo logico e intuitivo. Ciò significa che la disposizione di tutta l’attrezzatura dovrà essere prevista in dettaglio.

A questo proposito ci sono piccoli, ma importanti, accorgimenti da seguire per agevolare e migliorare il lavoro dello staff che opera nel cuore del ristorante.

Come organizzare gli spazi

In primis, è importante poter usufruire, come già sottolineato, di uno spazio di lavoro sufficientemente spazioso. Il personale di cucina, infatti, deve avere la libertà di muoversi agevolmente quando sta lavorando (in genere si considerano 1,5 metri per ogni persona che lavora in cucina). È importante inoltre avere tutti gli utensili e tutto il necessario a portata di mano, disposto, quindi, in modo intuitivo e ordinato.

Per esempio, il lavandino deve essere vicino al piano di lavoro. Mentre i piatti vanno disposti negli armadietti in alto. Le pentole vanno collocate invece sotto al piano di lavoro per essere sempre a portata di mano. E gli utensili vanno appesi alla parete. È importante inoltre disporre di un numero adeguato di fuochi che consenta la preparazione simultanea di più piatti e uno spazio destinato ai vassoi da portata. Senza tralasciare uno spazio per impiattare e non ultimo un ripiano per i piatti in attesa di essere serviti.

Attrezzature necessarie: dall’abbattitore…

Una volta organizzati gli spazi non si può fare a meno di pensare agli utensili indispensabili per il lavoro in cucina.

Tra le attrezzature necessarie, l’abbattitore. È un macchinario che garantisce la sicurezza dell’alimento e ne prolunga la durata, senza alterarne il gusto.

In commercio esistono abbattitori delle dimensioni più diverse. A fare la differenza però, sempre più spesso, sono i prodotti di ultima generazione, molto più performanti rispetto al passato. SkyLine ChillS, l’abbattitore/congelatore di Electrolux Professional, per esempio, vanta un’interfaccia touch screen ad alta risoluzione (tradotta in più di 30 lingue) e un pannello ottimizzato per i daltonici.

Investire in attrezzatura all’avanguardia per la cucina del tuo ristorante, come l’abbattitore di Electrolux SkyLine ChillS, permette di organizzare al meglio i tempi di preparazione in cucina e aumentare il livello di produttività. Pensa di poter cucinare, abbattere e congelare in anticipo i piatti del tuo menù, per poi rigenerarli quando necessario. Questo comporta un risparmio notevole di ore: ogni ciclo di abbattimento utilizzando l’abbattitore di Electrolux può far risparmiare fino a 47 minuti di tempo alla brigata di cucina. Un tempo che può essere dedicato ad altre attività. Immagina quanto puoi rendere efficiente il flusso di lavoro! Non solo: l’utilizzo di una simile tecnologia può anche aiutarti ad avere un controllo sui costi, senza rinunciare alla preparazione di piatti di qualità. È possibile utilizzare l’abbattitore per creare prodotti sani e genuini, senza fare affidamento a prodotti finiti. Ad esempio, potresti realizzare un gustosissimo yogurt da utilizzare per i dessert del tuo menù. Questo ti permette di abbattere il food cost relativo al dessert finale, con costi di produzione notevolmente inferiori rispetto ai costi d’acquisto da un fornitore esterno.

… al forno a vapore

Non deve, poi, mancare nella cucina di un ristorante anche il forno a vapore: efficace per rigenerare gli alimenti abbattuti riportandoli alla temperatura di conservazione in modo corretto. L’utilizzo di forni a vapore di ultima generazione comporta diversi benefici, anche a livello di costi di gestione. Ne avevamo già parlato in questo articolo.

Se poi l’abbattitore e il forno riescono a comunicare tra di loro, ecco che si riesce veramente a rivoluzionare il proprio modo di lavorare. I forni e gli abbattitori professionali Skyline di Electrolux Professional sono in totale comunicazione e sincronizzazione tra di loro. Dalla cottura all’abbattimento e congelamento, senza interruzioni, per mantenere le caratteristiche organolettiche di ogni piatto.

 

Tutti gli elettrodomestici e gli utensili in dotazione in cucina contribuiscono attivamente al successo di tutto il ristorante. Una ricetta gourmet nasce da ingredienti freschi, ma anche attraverso modalità di preparazione e conservazione del piatto che ne devono mantenere intatti gusto e qualità. Avendo sempre un occhio di riguardo sull’ottimizzazione dei costi.