Se trovandovi a Beverly Hills, nel cuore di Rodeo Drive, avete costretto i vostri compagni di viaggio a varcare la…

Se trovandovi a Beverly Hills, nel cuore di Rodeo Drive, avete costretto i vostri compagni di viaggio a varcare la soglia del sontuoso The Regent Beverly Wilshire, set della celebre favola cinematografica, “Pretty Woman”, interpretata da Julia Roberts e Richard Gere. O se avete semplicemente sognato di vedere da vicino il maestoso Bellagio luxury hotel, a Las Vegas, teatro del film di Stederbergh “Ocean’s Eleven”, magari per rivivere in prima persona la celebre scena delle fontane danzanti,anche voi avete fatto del movie tourism.

Cine-turismo: alla scoperta delle location dei film

Non solo le grandi star del cinema, infatti, riescono a fare breccia nel cuore del pubblico, ma anche gli hotel, set di pellicole celebri, possono entrare nell’ immaginario collettivo. E perché no diventare un’ambita meta per i viaggiatori più diversi. Bere un vodka Martini, rigorosamente agitato, ma non mescolato, nello stesso bar di James Bond? Oppure esplorare l’appartamento Penthouse di Batman, The Dark Knight? A voi la scelta.

Il cine-turismo che trae ispirazione dal cinema è un fenomeno in costante crescita. Design ricercati e servizi extra lusso: negli hotel del grande schermo ci si può immergere nelle atmosfere dei nostri film preferiti, che ci hanno fatto sognare, da New York passando per Parigi fino ad arrivare a Venezia.

Gli Hotel, set di film, celebri nel mondo

Gli amanti del brivido non si lasceranno sfuggire il set di The Shining uno degli alberghi più celebri del cinema. Per ricreare lo spaventoso Overlook Hotel, Stephen King ha utilizzato lo Stanley Hotel di Estes Park in Colorado. Mentre Kubrick ha fatto riferimento a due set cinematografici diversi: l’Ahwahnee hotel nello Yosemite ParK, per gli interni. E il Timberline Lodge per gli esterni.

Se invece siete fan dei supereroi la vostra meta ideale potrebbe essere L’Hotel de Paris a Monaco, set del film “Iron Man 2“, con Robert Downey Jr., Gwyneth Paltrow e Mickey Rourke.

Si trova in India il bellissimo Hotel Taj Lake Palace di Udaipur, che ha ospitato le riprese di “Octopussy operazione piovra”, tredicesimo capitolo della celebre saga di James Bond. Da qui si può godere della vista del famoso laghetto da cui Roger Moore emerge dopo l’atterraggio. Senza dimenticare una cena sulla suggestiva terrazza, dove il protagonista gustava drink con Maud Adams.

Molti di voi ricorderanno il sontuoso appartamento di Carrie Bradshow nel film Sex & The City. Una delle suite dell’Hotel Giraffe di New York, a Park Avenue, sulla 26esima strada é stata trasformata nel famoso appartamento di “Mr. Big”.

Impossibile non citare il Plaza, iconico edificio, situato nel cuore di New York, con una bellissima vista su Central Park. In realtà questo elegante hotel è stato protagonista di ben più di una pellicola. Dagli anni ‘60 in poi è diventato una vera e propria star del cinema, con una serie di “comparsate” (circa 30) in film celebri come il remake di Profumo di donna del 1991. Ma anche di famose serie televisive come Friends, Gossip Girl e Sex and the city. Qui, Hitchocock ha girato il suo “Intrigo internazionale” con Cary Grant. Sempre qui è approdato dall’Australia l’avventuroso “Crocodile Dundee.”

Anche il Millennium Biltmore Hotel di Los Angeles “ha recitato” in oltre 100 pellicole: Guardia del corpo, Mission Impossible 3, Spiderman, 2 single a nozze, Rocky 3, Ghostbusters solo per citarne alcuni.

In “La donna che visse due volte”, Alfred Hitchcock filmò gli esterni dell’Hotel Empire (oggi Hotel Vertigo) di San Francisco, e ricreò sul set una replica della sua stanza 401 in cui James Stewart incontra Kim Novak.

Hotel Taj Lake Palace di Udaipur,
Hotel Taj Lake Palace di Udaipur

Gli Hotel, prestati a Hollywood, in Italia

Anchel’Italia non manca di fare da cornice a pellicole diventate veri e propri cult. E’ made in Italy il set del celebre film “Camera con vista” con Daniel Day Lewis e Helena Bonham. Le riprese furono effettuate all’interno dell’Hotel degli Orafi a Firenze, nella stanza 414.

Mentre le avvincenti scene finali di Casino Royale, quelle in cui la bellissima Vesper Lynd (Eva Green) perde la vita, sono state girate tra i quartieri di Venezia. Il film della serie di James Bond, interpretato da Daniel Craig, ha visto anche numerosi interpreti italiani come Giancarlo Giannini, Caterina Murino e Claudio Santamaria.
L’Hotel Cipriani, set di alcune scene del film, é il simbolo di Venezia. Eleganza, lusso e stile inconfondibile: ordinare un vodka martini agitato, ma non mescolato è diventato un must.

Il turismo esperienziale in costante crescita

Il cine-turismo insomma è un indotto importante per l’intero comparto. Anche perché si coniuga perfettamente con l’esigenza del viaggiatore contemporaneo di immergersi in un’esperienza unica.

Il turismo nel nostro paese è un settore in crescita. Nel 2017 le strutture ricettive italiane hanno avuto 122 milioni di arrivi e più di 427 milioni di presenze, con un aumento rispetto al 2016 rispettivamente del 4,5 e del 6 per cento.

Non ci sono solo le grandi città d’arte nell’orizzonte del turismo culturale dei prossimi anni. La parola chiave è “turismo esperienziale”. Chi viaggia vuole visitare dei luoghi, ma soprattutto vivere momenti unici e indimenticabili. Come per esempio immergersi nelle atmosfere dei propri film preferiti.

Il movie tourism è uno strumento fondamentale per promuovere il territorio

Basti dire che oltre il 31% dei turisti internazionali hanno scelto almeno una volta per i loro viaggi una meta protagonista di un film, una serie o qualsiasi altro prodotto amato del piccolo o grande schermo.
Ecco quindi che quello delle produzioni cinematografiche, per chi si occupa di promozione del territorio e destination management, è diventato, uno strumento fondamentale. Un film girato in un dato luogo, del resto, può avere un indotto non indifferente. A partire dall’ospitalità di tecnici, operatori e attori in fase di lavorazione. Quindi un’opportunità economica, per esempio per le strutture ricettive.

Più in generale poi il set di un film o di una fiction televisiva contribuisce a far conoscere un territorio rafforzandone l’immagine. Non ultimo sarà una meta privilegiata da tutti i cinefili. E’ possibile inoltre creare dei pacchetti ad hoc, destinati a chi vuole viversi gli hotel del cinema, ma anche le bellezze del territorio circostante.  Gli hotel sono stati set di un film d’amore o di avventura? Perchè non proporre, per esempio, un week end pensato su misura, per far vivere agli ospiti una favola romantica o un week end avventuroso?