Web marketing per pubblici esercizi: come sfruttarlo al meglio

By Il Team
Ago 3rd, 2017
181 Views

Web marketing per Pubblici Esercizi: come sfruttarlo al meglio

Google Maps, TripAdvisor, social network… Sono tanti gli strumenti di web marketing per pubblici esercizi utili a promuovere l’attività online. Oggi vedremo come utilizzare queste risorse e perché è importante farlo.

Geocosa? La parola sembra complessa, ma il significato è semplice. La geolocalizzazione è la più grande opportunità di sfruttare la rete per i pubblici esercizi, siano essi bar o ristoranti. Permette infatti di segnalare alle mappe dei motori di ricerca la propria presenza sul territorio. Nell’era in cui quasi tutti viviamo incollati allo smartphone, quanto può essere efficace farsi trovare dai clienti proprio quando vi stanno cercando? Incredibilmente vantaggioso.

Cosa dice il mercato

Negli ultimi anni la disponibilità di servizi pubblici su Internet e il loro livello di prestazione online ha fatto, in Europa, un significativo passo avanti. Anche le Pubbliche Amministrazioni (PA) di diversi paesi sono diventate sempre più consapevoli dell’importanza della rete come il miglior canale attraverso il quale sviluppare lo standard dei servizi, politiche adeguate e, soprattutto, far conoscere quei servizi a tutti i cittadini.

Web marketing per Pubblici Esercizi, come sfruttarloSecondo uno studio di Trade Lab, Internet viene utilizzato dal 63% degli italiani (38 milioni). Il 47% (28 milioni) è attivamente presente sui social e il 40% (24 milioni) si collega dallo smartphone, che permette di individuare la posizione grazie al dispositivo GPS presente tra le sue funzioni.

Quasi la totalità degli italiani (97%) orienta anche i propri acquisti fuori casa attraverso il web; tra questi, il 95% ricerca in rete esercizi pubblici e utilizza il web per la loro localizzazione. Se poi il locale in questione si trova in una delle regioni a massima affluenza turistica (Veneto, Trentino Alto Adige, Toscana, Lombardia, Emilia Romagna e Lazio), la presenza online diventa ancora più importante.

Strumenti di web marketing per pubblici esercizi

Consci del fatto che non basti più una pagina web per farsi trovare, è giunto il momento di conoscere e implementare con costanza i più efficaci strumenti di web marketing per pubblici esercizi, allo scopo di essere visibili e di conseguenza fruibili sul territorio.

GOOGLE MAPS

Google Maps è già entrato nella quotidianità di molte persone. In realtà è molto facile, l’unica condizione per accedervi è avere un account Gmail. Dopodiché, si può procedere a creare una scheda del locale. Ricordate: più la scheda è completa e dettagliata, più sarà facile far apparire il vostro locale ogni volta che un cliente fa una ricerca, sia su Google che su Google Maps.

Gli elementi che vi consigliamo di inserire per rendere la scheda esaustiva:

  1. Una carrellata di foto, di interni ed esterni, che raccontino la vita del locale in diversi momenti della giornata;
  2. Una descrizione del locale, quanto più emozionale e realistica possibile, che rinforza il potere evocativo delle foto e invoglia il cliente a venire subito da voi;
  3. Orari di apertura, fondamentali perché le ricerche sono spesso svolte in tempo reale;
  4. Contatti, per dare la possibilità agli utenti di rivolgervi domande, chiedere informazioni o effettuare una prenotazione.

Vi potrà capitare di trovare già una scheda del vostro locale. In quel caso potrete rivendicarne la titolarità seguendo questa procedura suggerita da Google:

Web marketing per pubblici esercizi: come sfruttarlo al meglio

Essere titolari della scheda su Google Maps vi dà la possibilità di mantenere il controllo della vostra attività: potrete rispondere alle recensioni, sia positive sia negative, monitorare il sentiment online sul locale e studiare le mosse dei vostri competitor grazie al servizio di Google Alert.

Web marketing per pubblici esercizi: come sfruttarlo al meglioMolte aziende si sono già mosse per rendere visibile la propria attività attraverso le mappe. Lavazza ha deciso di differenziarsi definendo Store Locator Lavazza, sistema attraverso il quale è possibile localizzare tutti i punti vendita in territorio nazionale in cui è presente il marchio Lavazza e gustare il vero caffè italiano, circondati da gusto e professionalità. Sulla mappa si può restringere la ricerca ad una sola tipologia di attività (tra bar, ristoranti e hotel), e alla zona che ci interessa (inserendo il nome della località nell’apposita barra).
In questo modo anche i gestori di bar e locali in cui è servito caffè Lavazza sono facilitati nella promozione del proprio punto vendita. Non vi sembra un’ottima idea?

SOCIAL NETWORK

Fatevene una ragione, i social sono essenziali. Anche nelle strategie di web marketing per pubblici esercizi. In particolare, ce ne sono due che dovete assolutamente utilizzare:

Facebook

Facebook è una miniera d’oro se usato nel modo giusto. Vi serve per far conoscere il vostro locale, quindi ricordatevi di aggiornare la pagina regolarmente, comunicando eventi, menù, novità e contenuti utili per i clienti. Mantenete la coerenza tra un post e l’altro, create la storia del brand, umanizzatelo. Ci deve essere quel filo rosso che unisce i vostri contenuti, che costruisce tassello dopo tassello l’identità del vostro bar o ristorante.

Web marketing per pubblici esercizi: come sfruttarlo al meglioPer farvi capire di cosa stiamo parlando, vi mostriamo un esempio di storytelling su Facebook fatto da un locale che ci piace molto: La Favola dell’Orto.

Un ristorante aperto da poco, lontano dal caos cittadino e dal traffico, dove l’ambiente fa già la sua parte. Ma il tocco vincente l’ha dato chi lo ha saputo comunicare, ha dipinto il ristorante come una vera oasi, facendoci venir voglia di provare. E così abbiamo fatto, scoprendo una terrazza con vista incredibile, ottime pizze (tutte con nomi di fiori), il ritorno alla genuinità con materie prime non solo sono a km zero, stagionali e selezionate con cura ma anche Biologiche Certificate. Una favola in tutti i sensi, creata dall’attenzione e dalla cura dei dettagli. La copertina del menù ad esempio è realizzata interamente in materiale interamente biodegradabile, rispecchiando a pieno la filosofia aziendale.

Cosa fare dunque per avere lo stesso successo? Iniziate subito con questi 3 consigli:

  • Chiedete ai clienti (anche attraverso il marketing della tavola) di condividere l’esperienza che stanno vivendo, inserendo il geotag, oppure di lasciare una recensione sulla vostra pagina. Si tratta di pubblicità gratuita per il locale, un passaparola efficace, i consumatori danno molto peso ai giudizi lasciati da chi ha già vissuto l’esperienza.
    Riprendendo il caso de La Favola dell’Orto:Web marketing per pubblici esercizi: come sfruttarlo al meglioChe impressione vi fanno questi commenti? Vi incuriosiscono? Vi fanno venire voglia di provare?
  • Secondo consiglio: condividete il menù del giorno o della settimana ad orari strategici – intorno alle 11.30 del mattino e alle 17.30 del pomeriggio. Meglio se con qualche foto. D’altronde si sa, allo stomaco non si comanda.
  • Infine, utilizzate le Facebook Ads per promuovere un post o un evento. Potete scegliere i destinatari, restringendo la visibilità del post a una cerchia di persone con caratteristiche specifiche: località, età, sesso, interessi, ecc.

Instagram

Instagram è il social ideale per raccontare l’attività e connettervi a nuovi potenziali clienti, ecco perché è fondamentale inserirlo nella strategia di web marketing per pubblici esercizi.
Le immagini hanno una grande forza comunicativa e rappresentano un’ottima leva per sviluppare il visual storytelling.Web marketing per pubblici esercizi: come sfruttarlo al meglio

Instagram vanta milioni di utenti attivi in costante crescita, pronti a essere informati sul vostro brand attraverso le immagini che posterete. Riuscite a capire di che opportunità si tratta? Attraverso ogni vostra foto potrete far conoscere la vita quotidiana all’interno del vostro locale, la storia, le serate evento, lo staff in azione. Tutto ciò che volete far sapere di voi.

Inoltre, esistono diversi programmi (come Instagress e Instamacro) che possono seguire automaticamente gli utenti che utilizzano i vostri hashtag o che si trovano nel vostro ristorante (ma anche nelle vicinanze!). Si tratta dei software BOT, di cui avevamo parlato qui; basta inserire l’hashtag o la location da seguire e il BOT non farà altro che mettere mi piace o commentare in automatico tutte le immagini con le caratteristiche da voi indicate. Questi strumenti di web marketing possono aiutarvi ad aumentare il numero di follower risparmiando tempo. E non è necessario essere online.

E il sito?

Trattatelo sempre come la vostra prima vetrina. Assicuratevi che l’esperienza del potenziale cliente sul sito possa essere esaustiva e completa. Fate in modo che vi si possa prenotare un tavolo, consultare il menù, visitare il locale virtualmente, almeno tramite un video o foto ad alta risoluzione, comprendere l’identità del locale, conoscere i servizi disponibili (guardaroba, babysitting, menù per celiaci, intolleranti, vegani, ecc.).
La Rete è un’arena e nel web marketing per pubblici esercizi nulla, ma proprio nulla, va lasciato al caso.

Vi è piaciuto questo articolo? Nella prossima puntata parleremo di food delivery, il servizio ristorativo a domicilio sempre più richiesto dagli utenti italiani. Non perdetevela!

A proposito dell'autore

Il Team
- La squadra di consulenti e formatori di Gp.Studios, professionisti ed esperti nel campo della consulenza alberghiera e della ristorazione.

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità

dal mondo del turismo e della ristorazione?

 

Iscriviti alla newsletter e ricevi

anche i nostri e-book gratuiti