Come arredare l’hotel creando la tua Unique Selling Proposition

By Paola Tournour-Viron
Mar 28th, 2017
217 Views

Come arredare l'hotel creando la tua unique selling proposition

Il grande designer Bruno Munari sosteneva che “se il sogno dell’artista è quello di arrivare al museo, quello del designer è di arrivare ai mercati rionali”. Oggi la sua affermazione potrebbe essere considerata per arredare l’hotel: allo scopo di differenziarsi dai competitor ed essere davvero certi di offrire un prodotto unico e inimitabile, molte strutture stanno infatti facendo ricorso al design d’autore e all’arte.

Street art al NYX Hotel di Milano

Come arredare l'hotel creando la tua Unique Selling Proposition

NYX Hotel di Milano

Partiamo dall’arte, che regna sovrana nel neonato NYX Hotel di Milano. Probabilmente piacerebbe a Munari, perché in fondo porta in uno spazio chiuso, che però non è un museo, una forma di espressione artistica molto democratica, nata dal basso: la street art. Per arredare l’hotel sono stati coinvolti 13 artisti di strada italiani, lasciati liberi di esprimere la propria creatività sulle pareti di corridoi e sale comuni, con l’obiettivo di creare una connessione ideale fra gli spazi chiusi dell’hotel e la città.

Il tocco di classe sta nella formazione del personale, perfettamente allineata al progetto, che ha creato per i clienti un team di professionisti con qualifica aggiuntiva di ‘city lovers’. Oltre alle ordinarie mansioni, il personale è infatti anche preparatissimo su eventi, locali e angoli della città insoliti e rigorosamente ‘cool’ da consigliare agli ospiti.

L’albergo dunque è sempre più parte attiva, partecipante e partecipata del luogo in cui si trova. Lo abbiamo sostenuto a gran voce parlando dell’archeo-hotel, un virtuoso caso italiano di Unique Selling Proposition (il proprietario, ricordiamo, ha creato un museo direttamente dentro la struttura, esaltando il connubio tra il concetto di ospitalità e la storia locale).

Arredare l’hotel con un investimento ridotto

Se però non si avesse modo di fare un’operazione di design così impegnativa, si potrebbe arredare l’hotel ricorrendo alle tappezzerie che evocano serie tv e film noti al grande pubblico. Il vantaggio di una soluzione di questo tipo è far sentire l’ospite immediatamente a casa, in un ambiente che in molti casi ha frequentato per anni attraverso la mediazione dello schermo. Come arredare l'hotel creando la tua Unique Selling PropositionQuesto, almeno, è quanto suggeriscono i creatori del sito Seen On Set, dove per arredare l’hotel si può scegliere fra tappezzerie e oggettistica varia pescando da una lista di oltre 130 titoli.

Per un restyling ancora meno invasivo si può optare per un arredo che riproponga solo alcuni degli oggetti utilizzati per l’allestimento delle vostre scenografie preferite. Si va dalla sedia utilizzata da Meryl Streep ne “Il diavolo veste Prada” all’oggettistica nerd che imperava in “The Big Beng Theory”, ai fantascientifici arredi di “Demolition”, passando per lampade, tavoli e persino serie di bicchieri utilizzati sui set più diversi.

Come arredare l'hotel creando la tua Unique Selling PropositionAnche in questo caso si tratta di soluzioni utili non soltanto a caratterizzare la struttura, ma anche a incentivarne la comunicazione sui social media. Comunicando opportunamente questa peculiarità agli utenti, si riuscirebbe infatti ad incrementare la comunicazione virale on line, generata dai selfie spontaneamente scattati dagli ospiti nei diversi ambienti.

Quale colore migliore per il 2017?

Un altro aspetto che lascia ampio margine di budget e largo spazio alla fantasia è semplicemente la scelta del colore: per gli arredi, per le pareti, per la biancheria. Lo si può applicare a più o meno elementi, a seconda di quanto si desidera essere in tendenza. Il colore di quest’anno è il Greenery, Come arredare l'hotel creando la tua Unique Selling Propositionsuggerito dalla massima autorità in materia, l’Istituto Pantone. “Una
tonalità che infonde calma
– spiegano i portavoce dell’Istituto – e che al contempo restituisce l’idea della natura”. I possibili esempi della sua applicazione si trovano all’interno del sito, con tanto di nouances per gli abbinamenti.

Arredare l’hotel in questo modo vi porterà ad un risultato duplice: essere in piena tendenza con le autorevoli indicazioni dell’Istituto e con il tema scelto per il comparto dalla World Tourism Organization, che ha decretato il 2017 Anno del Turismo Sostenibile.

A proposito dell'autore

Paola Tournour-Viron
- Si occupa da oltre vent’anni di giornalismo turistico per il trade, con specializzazione in nuove tendenze e sviluppo dei mercati esteri. E’ curatrice di Studi ed Osservatori di Mercato per il turismo italiano ed estero, nonché redattrice e speaker di corsi multimediali su alcune tra le principali destinazioni turistiche internazionali. E’ stata conduttrice di rubriche radiofoniche sul tema dei viaggi ed è docente a contratto di marketing e comunicazione in corsi per gli istituti superiori a indirizzo turistico e alberghiero. Per Mondadori Education è coautrice dei volumi “Comunicare l’Impresa Turistica” e “Tecniche di Comunicazione”.

Vuoi rimanere aggiornato sulle novità

dal mondo del turismo e della ristorazione?

 

Iscriviti alla newsletter e ricevi

anche i nostri e-book gratuiti