Quando si pensa al breakfast quasi automaticamente il pensiero va verso i prodotti, la filiera corta, l’artigianale. Concordo pienamente con questa…

Quando si pensa al breakfast quasi automaticamente il pensiero va verso i prodotti, la filiera corta, l’artigianale. Concordo pienamente con questa filosofia, tuttavia è sempre bene tenere in considerazione anche altri aspetti, tra cui l’allestimento del buffet breakfast e in termini più generali dell’intera area dedicata al servizio.

Le prime informazioni necessarie per cominciare a pensare al tipo di allestimento per un breakfast buffet sono i mq a disposizione per il buffet e il totale dei mq disponibili come spazio di allestimento e arredamento della sala. Questo aspetto è importantissimo perché una parte dei risultati finali nell’esperienza che il cliente farà dipende proprio dalla valutazione di quest’area specifica.

Esposizione centrale o murale?

Una volta valutati i mq quadrati disponibili, è necessario capire se il buffet può essere allestito secondo un’esposizione centrale ad isola oppure in appoggio murale. Ci sono vantaggi e svantaggi in entrambi i casi, ma due dettagli che vanno preventivamente considerati per la scelta sono la distanza dalla cucina e la presenza o meno di personale dedicato all’allestimento e al rimpiazzo continuo del buffet. Tali considerazioni risultano necessarie per ottenere un’organizzazione ottimale del lavoro giornaliero per il breakfast.

Tornando alla scelta tra le due tipologie di allestimento buffet, l’esposizione centrale o ad isola è senza dubbio impattante dal punto di vista dell’immagine. Il buffet diventa il vero protagonista della sala, ma serve la predisposizione all’allaccio elettrico per non rischiare di avere fili penzolanti. Va considerato poi lo spazio di ingombro per girarci intorno e soprattutto la quantità dei prodotti, che viene esposta maggiormente rispetto all’altra soluzione.

Nell’allestimento murale c’è un ordine asimmetrico nell’esposizione dei prodotti: il colpo d’occhio dà subito il senso di insieme, i prodotti sono più ordinati. Tuttavia, l’esposizione murale risulta spesso più rigida, spigolosa e meno accogliente visivamente. Inoltre se la metratura non è sufficiente il rischio maggiore è quello di ingorgo dei clienti nello stesso momento.

Ecco i 5 aspetti da considerare per un allestimento del buffet che funzioni

Fatte queste considerazioni, i 5 aspetti da ponderare – nell’ordine – per un perfetto allestimento del buffet della prima colazione sono i seguenti:

  1. La logistica degli accessi alla sala e al buffet: è importante che non si creino file o ingorghi e che il buffet abbia il giusto spazio per risaltare.
  2. Il diagramma di flusso da seguire: attenzione su cosa esporre prima, con quale ordine di importanza (rispetto al costo, all’immagine e alla rotazione del prodotto).
  3. La distanza dalla cucina e la verifica della quantità di prodotto caldo di cui necessita il buffet: capire, ad esempio, se è necessario includere nell’esposizione uno scaldavivande per uova, bacon, verdure.
  4. Il numero degli ospiti da servire e la tipologia di target presente nella struttura: questo serve per calcolare il tempo medio di permanenza al buffet e gli orari più caldi di arrivo degli ospiti.
  5. Il personale al servizio: di quanti dipendenti dispongo per il riassetto ed il rimpiazzo del buffet, ed eventualmente di persone fisse al buffet per il servizio di supporto ai clienti.

Le eccellenze nell’allestimento del buffet

Per capire di cosa stiamo parlando e per mettere in pratica questi suggerimenti, vi consiglio di dare un’occhiata al modo in cui le strutture riportate sotto hanno organizzato l’allestimento della sala colazione:

  • Meisters Hotel Irma: raffinato hotel a Merano, offre agli ospiti la possibilità di un’ampia colazione di qualità in un’atmosfera unica.
  • Hotel Kempinski Palace (Portoroz): si tratta di un albergo di lusso a 5 stelle, che garantisce un eccellente servizio breakfast in un paradiso di tranquillità.
  • Hotel Icon (Hong Kong): l’eleganza di questo hotel è data da un mix di architettura, colori scuri, atmosfera e luci chiare. Tra gli appaganti servizi che l’Icon offre ai suoi clienti, indubbiamente vi è una colazione degna di nota.
  • Hotel Ritz-Carlton (Tysons Corner, McLean): situato in Virginia, questo hotel offre una colazione continentale, deliziosa ed abbondante, per un target prevalentemente interessato allo shopping.
  • Hotel Hilton (Köln): il buffet breakfast dell’hotel Hilton si sviluppa per tutta la lunghezza della sala, con un’ampia scelta sia dolce che salata e un cuoco che prepara pietanze sul momento.
  • The Setai Hotel (Miami): nell’atmosfera frizzante di Miami Beach, l’hotel Setai offre servizi di breakfast e brunch perfettamente allestiti dal punto di vista estetico e funzionale.

In conclusione,

la scelta delle modalità con cui allestire un buffet non può essere lasciata al caso ma deve essere il frutto di una strategia precisa. Tutti – sia albergatori che clienti – ormai sono consci del ruolo forte di questo servizio, della sua identità e di quanto pesi sulle recensioni.